CONCERTO di PRESENTAZIONE nuovo CD. Ospiti: Neri Marcorè e Simone Cristicchi
25 maggio 2016
21:30
ROMA, "Monk"
via Mirri
Google Map

ROMA, 25 maggio 2016
“MONK
Concerto di presentazione
nuovo disco “Canzoni all’angolo

 

Formazione del concerto:
Luigi Mariano: voce, chitarra, pianoforte
Alberto Lombardi: chitarre, arrangiamenti
Primiano Di Biase: fisarmonica, tastiere
Marco Rovinelli: batteria
Fabio Fraschini: basso elettrico

 

ospiti (lista completa):
Neri Marcorè: duetto “Canzoni all’angolo
Simone Cristicchi: duetto “Fa bene fa male
Nina Monti: cori in “Alla fine del check
Pericle Odierna: sax, clarinetto, tromba
Antonio Fresa: piano in “L’ora di andar via

 

___________________________________

LE MIE IMPRESSIONI:

Nel ringraziare i fotografi della serata, Tamara Casula, Marco Montanari e l’amico Francesco Lucarelli, per le meraviglie che hanno tirato fuori, volevo dire che questo concertone di presentazione del nuovo disco CANZONI ALL’ANGOLO al “Monk” mi ha riempito il cuore di felicità, come previsto, al di là della sua complessità organizzativa, cui io, Pierre Ruiz, Chiara Giorgi e il Monk abbiamo dovuto far fronte. Ora non m’importa della stanchezza, non m’importa della mia solita faccia sfatta: ciò che conta è ciò che ho dentro e ciò che sono riuscito a trasmettere.

Il ringraziamento più caloroso va al mio eroico e affettuosissimo pubblico di amici, ammiratori, appassionati della “vecchia guardia” e anche tantissimi nuovi curiosi delle mie canzoni (l’elenco complessivo è molto lungo), che in questo 25 maggio hanno sfidato l’impossibile (l’insidia dell’infrasettimanale, la tessera arci da fare “solo online”, il biglietto d’entrata, i propri orari di lavoro e persino la distanza geografica, arrivando dalla Svizzera, Toscana, Napoli e Puglia) per essere seduti in poltrona a godersi lo spettacolo e l’uscita di questo disco. Un parto vero e proprio, davanti a tutti.

Ringrazio tutti i musicisti della mia “band stellare”, che mi ha supportato in ogni modo in questo concerto per me così delicato, facendo fronte a qualsiasi tipo di problema: Marco Rovinelli, Primiano Di Biase, Fabio Fraschini e il mitico Alberto Lombardi, coi suoi arrangiamenti. Riprodurre su un palco un disco così ricco e sfaccettato era operazione impossibile (sarebbe servita una band di dieci elementi e più, o un’aggiunta di basi registrate!), ma il groove l’abbiamo dato lo stesso.
Un grazie speciale al mio amico Pericle Odierna, che ci ha onorati della sua presenza sul palco in 3 brani, aggiungendo pure un tema di clarino fuori programma e rinunciando ad un’importante presentazione di un documentario per la RAI, di cui aveva scritto le musiche. Un grande.
Grazie di cuore agli altri ospiti del mio disco: il sempre sorprendente Antonio Fresa (arrangiatore del quartetto d’archi nel disco), che è accorso da Napoli per stare con noi e suonare con potente pathos “L’ora di andar via” al piano, accompagnato dalla struggente fisarmonica di Primiano; la mia fantastica amica Nina Monti, solare e forte come sempre, con cui ho iniziato il concerto, nel brano “Alla fine del check“; Simone Cristicchi, che ha rinunciato a una puntata di “Chi l’ha visto?” per essere presente a duettare con me, sia in “Fa bene fa male” e sia nella commovente “1947” di Sergio Endrigo (brano cardine di “Magazzino 18”), in cui l’ho accompagnato al pianoforte; infine Neri Marcorè, che veniva da 10 ore di riprese per un film, eppure era lì, affettuoso e geniale come sempre, a duettare con me in “Canzoni all’angolo” e “Le elezioni” di Gaber, fatta a due chitarre.
Che artisti immensi: umili, generosi e rari.
Mino De Santis, ci sei mancato!
Un grazie gigante anche a tre grandi musicisti, non presenti il 25, ma a dir poco fondamentali nel disco: Mario Gentili, Pierpaolo Ranieri e Alex Valle. Tre mostri sacri.
Grazie a Chiara Giorgi, per quello che fa per me e per come lo fa.
Grazie a Silvia per aver dato l’anima per aiutarmi coi dischi.
Grazie a Pierre Ruiz e a Esordisco, per aver creduto in questo mio lavoro, supportandomi con fiducia, affetto e stima immensi!

 

______________________________

SCALETTA:

 

01. Alla fine del check – con Nina Monti
02. Mille bombe atomiche
03. Come orbite che cambiano
04. L’ottimista triste  –  con P. Odierna
05. Quello che non serve più
06. Fa bene fa male – con Cristicchi
07. 1947 di Endrigo (Luigi piano e Cristicchi)
08. Se ne vanno
09. Il solito giro di blues
10. Il fantasma di Tom Joad
11. Edoardo (Luigi solo al piano)
12. Scambio di persona
13. Canzoni all’angolo – con Marcorè
14. Le elezioni di Gaber (Luigi e Marcorè)
15. Asincrono
16. Questo tempo che ho
17. L’ora di andar via  (con Fresa al piano)
18. Il negazionista

 

– Video di “1947” con Simone Cristicchi

 

– Video de “Le elezioni” con Neri Marcorè

 

 



Alberto Lombardi, arrangiatore e chitarrista

 

Pericle Odierna al sax soprano

inchino finale al pubblico


a fine concerto con Pippo Pollina (arrivato da Zurigo)