Concerto da solo. Omaggio a Gaber e Springsteen
29 maggio 2009
22:30
PADOVA, "Fahrenheit 451"
Google Map

Il “Fahrenheit 451
presenta

 

 

LUIGI MARIANO
concerto acustico
voce e chitarra

 

 

 

_____________________________________

LE MIE IMPRESSIONI:

Il venerdì, tutto dedicato al tributo a Gaber e Springsteen, pur essendo, delle quattro, la serata con meno gente (del resto il locale era molto più grande del Pixelle, e inoltre c’era una festa universitaria proprio dirimpetto) e forse anche l’artisticamente meno riuscita (per vari motivi), mi ha lo stesso reso strafelice, sia per l’opportunità che ho avuto di conoscere una ragazza speciale come Elisa (amica di Domenico), e sia per l’inaspettato arrivo a sorpresa di Alberto Cantone, raffinatissimo cantautore accorso apposta da Treviso a sentirmi, con cui (prima del concerto) ho trascorso un’oretta a passeggiare nella zona del Portello, chiacchierando di storia, letteratura, sociologia, animo umano e, naturalmente, musica. Un piacere immenso. Alberto e Domenico mi hanno dato una mano decisiva nel soundcheck. Ho fatto un 40’ di Bruce in italiano (forse troppi) e oltre mezz’ora di Gaber, terminando con un medley fino a Barbera e Champagne.
Per la prima volta ho eseguito dal vivo “Verso il terzo millennio”.
Il set di Gaber, a quanto mi hanno detto, è stato molto più convincente.