Omaggio a Gaber – Chiedo scusa se parlo di Giorgio
23 agosto 2014
21:00
SECLÌ (Le), Palazzo Ducale
Google Map


L’amministrazione comunale
di SECLÌ
presenta:

 

“CHIEDO SCUSA SE PARLO DI GIORGIO”
Omaggio al sig G

 

Luigi Mariano:
voce, chitarra.

 

Qui sotto VIDEO di “Io non mi sento italiano

 

Qui sotto VIDEO di “Quando sarò capace di amare

 

Qui sotto VIDEO di “Non insegnate ai bambini

 _______________________
LE MIE IMPRESSIONI:

Migliore serata, a conclusione del tour estivo di questo mio appassionato spettacolo su Gaber, non potevo davvero immaginare. Eppure verso la fine per ben 3 o 4 volte è arrivata anche qualche goccia sporadica di pioggia (tempo maledetto!). Tutto però… è stato superato! La gente è rimasta incollata alla sedia.
So’ soddisfazioni.
Tra le location più belle resterà questa di Seclì: chiostro del palazzo ducale, due faretti laterali a illuminare la scena (cioè “me”, col leggio e la chitarra), tutte le sedie poste ad ampia mezzaluna attorno al mio adorato “angolo di scena” (tutti sanno quanto io ami suonare all’angolo), buio in platea e un ascolto religioso, affettuoso e attento, direi curioso. E’ l’atteggiamento che più amo, nel pubblico: la curiosità aperta della mia nicchia teatrale attenta.
Mi sono emozionato per la presenza in platea sia di persone che stimo molto e sia di tante altre a cui sono molto legato: della mia famiglia o tra le mie amicizie più antiche e solide.
C’era anche mia madre (cosa rarissima). E non poteva che essere una serata speciale. Grazie infinite al grande cuore attento di Concettina Bongiorno, assessore di Seclì. E grazie alla gente per avermi fatto tornare a casa senza più un disco da vendere. Anche la terza ristampa è finita! Felice di aver conosciuto Paola Cazza e Giovanna Prete, mie amiche proprio da quel giorno.