Omaggio a Gaber – Chiedo scusa se parlo di Giorgio
18 maggio 2015
20:30
NARDÒ (Le), Teatro Comunale
Google Map


L’amministrazione comunale
di NARDÒ
presenta:

 

“CHIEDO SCUSA SE PARLO DI GIORGIO”
Omaggio al sig G

 

Luigi Mariano:
voce, piano, chitarra.

 

ospite: Andrea Baccassino

 

Qui sotto VIDEO sintesi (15 minuti) dell’intero spettacolo

 

 _______________________
LE MIE IMPRESSIONI:

La serata del 18 maggio 2015 al Teatro Comunale di Nardò, dal palco (e guardando io per tutto il tempo la platea e i palchetti), mi è piaciuta molto: nonostante la densità estrema delle tematiche, nessuno si è distratto un attimo e ho percepito molto molto affetto, partecipazione (“libertà è…”), comprensione profonda del messaggio, sia di quello esposto o cantato in modo “serio” (specialmente coi brani al pianoforte a mezza coda, ma non solo) e sia dei tanti siparietti più leggeri, non ultimo quello sul finale, con “l’ospiteAndrea Baccassino.

Mi ha fatto estremo piacere ricevere ancora (dietro le quinte), dopo 5 anni dalla pubblicazione di “Asincrono“, moltissimi complimenti inaspettati (da parte di coloro che forse ancora non lo conoscevano) per il mio brano “Cos’avrebbe detto Giorgio?“. Stavolta l’ho suonato al pianoforte (evento rarissimo: in genere lo suono con la chitarra) e perciò (credo) sia venuto fuori più intimo e sofferto del solito.
L’elenco dettagliato dei ringraziamenti, stavolta, sarebbe piuttosto lungo: dalla compagnia del teatro a Marco Alemanno (umile, gentilissimo) al fonico Antonio, al Comune di Nardò e all’assessore Mino Natalizio.
Mi fermo qui, perché con tutte le persone accorse ieri, ne scorderei comunque a decine. Certo, l’umiltà incredibile e l’entusiasmo di un uomo così profondamente colto come il prof. Luigi Ruggeri la voglio citare, perché mi ha colpito e m’è rimasta impressa: “Stasera ho imparato molto: da te e da Gaber“. Felicissimo per la presenza di mia madre in platea. E di tantissimi parenti di Nardò, amici, ex compagni di scuola, colleghi e musicisti.

 

Il Quotidiano di Puglia, 16 maggio 2015

 

 

i poster per strada